ALTE MARCHE CULTURA

Vi mostriamo quel che rimane della Rocca Gabrielli, situata sulla cima del colle di Sant’Ubaldo nel Comune di Cantiano.
Questi ruderi, e questo colle, hanno una particolare valenza oggi nello svolgimento della famosa “Turba” di Cantiano, rappresentazione sacra del Venerdì Santo.
Il colle di Sant’Ubaldo è il luogo deputato alla Crocifissione, al quale si arriva dopo la lunga processione tra i vicoli del paese. La manifestazione si conclude con un momento spettacolare: tre croci vuote vengono innalzate verso il cielo e si preannuncia l’attesa Resurrezione.
L’antica Rocca Gabrielli presenta oggi i resti della cinta muraria restaurata all’indomani del grande assedio dei Montefeltro (1384-1393), che la dominarono fino al 1508. In precedenza era stata donata al Comune di Gubbio da Federico II (1244), ed era diventata feudo autonomo dei Conti Gabrielli. Del complesso rimane la “Torre pagella” (XIII sec.) e i resti del castello voluto da Federico da Montefeltro, e realizzato nel 1478 da Francesco di Giorgio Martini.
© 2020 Unione Montana del Catria e del Nerone (Area Informatica). Tutti i diritti riservati